Considero il mio atelier come un orto. Laggiù ci sono dei carciofi. Qui delle patate.
Bisogna tagliare le foglie affinché crescano i frutti. Venuta l’ora, bisogna potare.
Io lavoro come un giardiniere o come un vignaiolo. Le cose maturano lentamente.
Il mio vocabolario di forme, ad esempio, non l’ho scoperto in un sol colpo. Si è formato quasi mio malgrado.
Le cose seguono il loro corso naturale. Crescono, maturano. Bisogna fare innesti. Bisogna irrigare, come si fa per l’insalata.

Joan Mirò

Antonella Abbatiello

Antonella Abbatiello si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Roma, con Toti Scialoja.
Ha illustrato ottantanove libri per bambini, molti dei quali ha anche progettato e scritto.
Ha pubblicato per i maggiori editori italiani e i suoi libri sono stati tradotti e pubblicati in diciannove Paesi.
Il suo libro “La cosa più importante” (Fatatrac) è stato premiato nel 2001 con la Menzione d’Onore dell’UNESCO, per le tematiche della pace.
Per otto anni assistente unica di Emanuele Luzzati e Giulio Gianini, ha collaborato alla realizzazione dei loro film d’animazione.
Ha realizzato l’intera parte grafica dei tre film di Leo Lionni “Cornelius”, “È mio!” e “Un pesce è un pesce”.
Assistente di Giulio Gianini, ha insegnato Cinema d’Animazione per quattro anni al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.
Il progetto “Facce e Facciamo!” è stato selezionato su ADI Design Index 2014.

È nata a Firenze nel 1959. Vive a Roma.

Immagine in caricamento…

Prezzemolina

Fiabe Sonore Fabbri per il “Corriere della Sera”
2005

Immagine in caricamento…

Cenerentola

Fiabe Sonore Fabbri per il “Corriere della Sera”
2005